skip to Main Content

Termini come violenza familiare e violenza domestica sono spesso usati come sinonimi e si riferiscono alla violenza che si verifica tra qualsiasi coppia di membri della famiglia tra cui genitore-figlio, tra due partner o tra fratelli.

Nella letteratura anglosassone alla terminologia domestic violence si affianca quella di Intimate Partner Violence (IPV) che rappresenta meglio il concetto della violenza agita nei confronti del partner “intimo”.

Spesso si parla di violenza contro le donne, ma poco si dice della violenza contro gli uomini. La realtà è che la violenza nelle relazioni intime non ha genere.

In Italia il 31,5% delle donne tra i 16 e i 70 anni (6 milioni 788 mila) ha subìto nel corso della propria vita una qualche forma di violenza fisica o sessuale: il 20,2% (4 milioni 353 mila) ha subìto violenza fisica, il 21% (4 milioni 520 mila) violenza sessuale, il 5,4% (1 milione 157 mila) le forme più gravi della violenza sessuale come lo stupro (652 mila) e il tentato stupro (746 mila).

Sono meno discussi e denunciati i casi relativi alla violenza verso gli uomini, molto probabilmente anche in linea con gli stereotipi di genere secondo i quali una donna non può manifestare comportamenti violenti o aggressivi, e l’uomo è biologicamente/geneticamente più capace della donna di adottare comportamenti aggressivi/abusanti. Inoltre, sembra che la forma di violenza maggiormente perpetrata dalle donne verso gli uomini sia quella psicologica, molto difficile da riconoscere e da segnalare.

Sono 3 milioni 574 mila gli uomini che hanno subito almeno una volta nella vita molestie verbali, pedinamenti, alienazione parentale, molestie fisiche; 1 milione 274 mila nel triennio 2015-2016. Un dato inferiore a quello relativo alle donne, ma pur sempre esistente e meritevole di attenzione.

Un discorso a parte merita il tema degli abusi sui minori, che non tratteremo in questo articolo.

La violenza nelle relazioni intime: come si manifesta?

La violenza nelle relazioni intime si riferisce specificamente alla violenza perpetrata tra partner, e comprende un pattern di comportamenti intenzionalmente aggressivi e coercitivi, che possono includere:

  • danni fisici: derivati dalla lesione della persona;
  • abuso psicologico: un insieme di azioni, parole, umiliazioni, minacce e intimidazioni utilizzati come strumento di costrizione e di oppressione per obbligare la persona ad agire in contrasto alla propria volontà;
  • violenza sessuale: un delitto commesso da chi usa in modo illecito la propria forza, la propria autorità o un mezzo di sopraffazione costringendo con azioni, prevaricazione o minaccia (più o meno esplicita) a compiere o a subire atti sessuali contro la propria volontà;
  • violenza economica: atti di controllo e monitoraggio del comportamento di una persona in termini di uso e distribuzione del denaro, con la costante minaccia di negare risorse economiche, esponendola a debiti, o ancora impedendole di avere un lavoro e un’entrata finanziaria personale e di utilizzare le proprie risorse secondo la sua volontà;
  • isolamento sociale: a causa del desiderio di controllo e di possesso, le vittime sono spesso isolate dai propri amici e familiari;
  • stalking: insieme di comportamenti persecutori ripetuti e intrusivi, come minacce, pedinamenti, molestie, telefonate o attenzioni indesiderate, tenuti da una persona nei confronti della propria vittima;
  • intimidazione e minacce: un avvertimento che la vicenda non è finita, minacce esplicite o meno esplicite.

Tali abusi sono perpetrati da un offender (di sesso maschile o femminile) che è, è stato, o desidera essere in relazione intima con la vittima e la cui finalità è il controllo del partner sull’altro.

Gli effetti psicologici della violenza

Le vittime di violenza nelle relazioni intime presentano elevati livelli di sintomi depressivi, disturbi d’ansia, lamentele somatiche, hanno bassi livelli di supporto sociale, e tutto ciò influenza direttamente la loro percezione di salute. Inoltre le aggressioni fisiche possono aumentare direttamente il rischio di lesioni o di predisporre e aggravare alcune malattie croniche.

La sofferenza emotiva derivante da qualsiasi tipo di abuso è tale da incidere sul sistema immunitario in risposta a stress prolungato.

Sono vittima di abusi: cosa devo fare?

Se sei vittima di abuso o pensi di esserlo, consulta il paragrafo “numeri e siti utili” e chiedi aiuto ad un professionista della salute mentale (psicologo, psicoterapeuta) che possa accompagnarti lungo tutto il tuo percorso di consapevolezza del tuo stato, di uscita dal circuito della violenza/abuso e dai meccanismi di controllo e manipolazione, nonché dal trauma. Se non puoi permetterti un percorso psicologico rivolgiti ai servizi territoriali della tua zona.

NUMERI E SITI UTILI

Rete Nazionale Antiviolenza a sostegno delle donne vittime di violenza

Carabinieri – Servizi per il cittadino

BIBLIOGRAFIA

Bair-Merritt, M. H. (2010). Intimate partner violence. Pediatriacs in Review, 31(4), 145-150.  DOI: 10.1542/pir.31-4-145

Bonomi, A. E., Thompson, R. S., Anderson, M., Reid, R. J., Carrell, D., Dimer, J. A., & Rivara, F. P. (2006). Intimate partner violence and women’s physical, mental, and social functioning. American journal of preventive medicine30(6), 458-466.

Eberhard-Gran, M., Schei, B., & Eskild, A. (2007). Somatic symptoms and diseases are more common in women exposed to violence. Journal of general internal medicine22(12), 1668-1673.

Ellsberg, M., Jansen, H. A., Heise, L., Watts, C. H., & Garcia-Moreno, C. (2008). Intimate partner violence and women’s physical and mental health in the WHO multi-country study on women’s health and domestic violence: an observational study. The lancet371(9619), 1165-1172.

Lokhmatkina, N. V., Feder, G., Blake, S., Morris, R., Powers, V., & Lightman, S. (2013). Longitudinal measurement of cortisol in association with mental health and experience of domestic violence and abuse: study protocol. BMC psychiatry13(1), 1-8.

Ruiz-Pérez, I., Plazaola-Castaño, J., Álvarez-Kindelán, M., Palomo-Pinto, M., Arnalte-Barrera, M., Bonet-Pla, Á., … & Gender Violence Study Group. (2006). Sociodemographic associations of physical, emotional, and sexual intimate partner violence in Spanish women. Annals of epidemiology16(5), 357-363.

SITOGRAFIA

Manuale di prevenzione della violenza economica

Violenza sugli uomini

Violenza sulle donne

Questo articolo ha 0 commenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Back To Top